martedì, febbraio 28, 2006

Pagliaz




Il celarsi dietro una maschera
Non è carnevale
E’ una protezione che molti di noi usiamo
Per evitare il peggio:
essere scoperti nelle nostre manchevolezze e debolezze.

Io posso apparire estroverso e gioioso
Ma in realtà sono introspettivo e guardingo
Questo per proteggermi,
e voi sapete da chi e da che cosa.

In pochissimi sanno di me,
io stesso devo ancora studiarmi per bene.

In realtà sono un pagliaccio, vi faccio ridere,
venirmi incontro, vi do carezze e dolciumi.

Ma un pagliaccio una volta struccato deve fare i conti con se stesso
E guardare nel cappello quanto ha raccolto,
gli applausi sono gratificanti, ma non bastano.

Il pagliaccio vuole di più:
il cuore del suo pubblico;
ed ecco che potrà apparirvi anche struccato:
un po’ pagliaccio, un po’ materialista.

Vuole i vostri denari e la vostra bellezza;
ed eccomi qua stanco e felice
di poter condividere l’imprevedibilità della vita.



Andrea, Viareggio '06

lunedì, febbraio 27, 2006

Domenica mattina



Domenica mattina di ordinaria follia
Controindicata per chi non ha tempo
Bipolarismo dentro e fuori di me
La televisione come sottofondo musicale
Moka caffè come contorno
Fumo di sigaretta tutt’intorno

Si riparte così
Fluendo in un bicchiere ormai vuoto
Ma pronto ad essere riempito
Denti bisognosi, ora vado

Fatto,visto,semplice e facile
Basta porsi delle regole
Modi di vivere, escludere ed accettare
Sì, insomma, regolarsi
Per ognuno di noi c’è la medicina giusta

La mia è una via fumosa
È una dolce compagnia nella solitudine
Il mio amore sta dormendo
Spero sia in un sogno bello
Dove tutto è un colore
O magari i suoi angeli la stanno proteggendo
Da numeri mai giocati

Quando mi verrà incontro inizierà La nostra domenica
fatta di abitudini che ti coccolano
ti fanno sentire vicini
Ho bisogno di altra moka
Non mi basta quella nell’aria
Devo assaggiarne il sapore
Ripartire con il fumo

Ma il sole sta arrivando, bisogna fare in fretta,
anche a soffiarsi il naso,
occorre goderselo fin da suo apparire,
perché il Sole fa bene qui e lì,
ognuno di noi avrebbe diritto ad un po’ di sole
almeno la domenica mattina




Lazzaro, febb.06

pictures by the room and
sun picture from Kuta, Lazzaro & Lippa friend, summer time

Lode agli Artisti Associati























O che sempre siate lodati Artisti Associati
che la vostra arte sia sempre dentro e fuori di voi
Dentro perchè il foglio bianco fa sempre un po' paura
come un'inquadratura o il soggetto prescelto
Fuori di voi perchè ci siano spazi dove poter condividere
le vostre fantasie, brutte o belle che siano.

Io vi lodo perchè avete coraggio
di esporvi in prima persona a noi gente comune
che magari passiamo, guardiamo o al massimo osserviamo,
e poi spietati giudichiamo, così senza sapere
che dietro ogni vostra opera c'è uno studio approfondito
o uno scatto d'istinto creativo.

Tutte cose che dovrebbero far riflettere in una società
che non ne ha più voglia o impossibilitata a farlo
perchè stanca dal lavoro
perchè svuotata dalla sfiducia
perchè superficiale
perchè ipocrita
perchè non vuole mettersi in discussione
Riabilitarsi
Concentrarsi
perchè gliel'ha data sù.

Per fortuna che siamo un popolo di poeti e "navigatori"
e qualche gene del passato c'è stato tramandato
e ci sono persone che pretendono il loro spazio
in un mondo precario, nevrotico e troppo flessibile
alle Leggi dei padroni ladroni e strizzacervelli.

Io sono con voi e per voi, Artisti associati, senza titolo
Candidi, curiosi ed anarchici
nel pensiero e nelle opere
Umilmente mi avvicino a voi
perchè il mio pensiero è libero
da ogni recensione, critica d'autore, dall'odio per
il diretto
il sincero
il creativo.



Lazzaro, vostro estimatore Catalogo 2

domenica, febbraio 26, 2006




Tu in quale di queste immagini ti ci rivedi?
Quale "eroe" pensi di essere?
Oppure, scommetto, sei di ciascuna qualcuno.
Magari hai sbagliato blog?















pictures by Lazzaro '05

sabato, febbraio 25, 2006

Poesia V.M.14, cioè: Peli di fica tra i denti



Peli di fica tra i denti

sto guardando le montagne

qui a Tooting Broadway

Sapori indiani

odori pakistani

Sangue latino e scandinavo

liberi e nudi

placidi giaciamo

Qui splende il sole

musica nell'aria

All'apparenza rude

invece morbida

come una donna vogliosa

ti accoglie tra le gambe

Puoi sentirne la voglia

assaggiarne il sapore

e per ore restare

in PLACEBO...

....C'è rivoluzione nell'aria

tutti vogliono stare calmi

non vogliono competere

nessuno vuole più soldi

la gente fà all'amore

ci si incontra sui bus

si fa sesso per strada

le feste finiscono in massaggi ed orgie

la birra è offerta gratis dai pubs

un palco permanente in Hyde Park

dove suonano di continuo i tuoi gruppi preferiti

non esiste monogamia

non esiste l'AIDS

tutti hanno diritto a holidays

c'è sempre il sole

e la temperatura estiva

si lavora al massimo 20 ore a settimana

e per tv trasmettono in diretta le partite del Bologna

e tanti coffee shops

clubs

luna park

parchi e piste ciclabili

idromassaggio in tutti i bagni

champagne e fragole a colazione

Ecco il SOGNO che ho fatto

con i peli di fica tra i denti.

Lazzaro,'01


venerdì, febbraio 24, 2006

Già questa è poesia



29, int.12

già questa è poesia

condominio, già condominio
quartire rosso, e non solo
(comunque balcone)

"tieni, questo è un 20 abbondante"
marocchino
comunque fuori

le Stelle (comunque balcone)

Aria di festa malinconica (nell'aria)

la Bionda aspetta (aspetta)

Mi sento forte
Voglio godere la poesia (aspetta)

la sento forte
E' un modo di essere (aspetta)
di porsi.....( nell'aria)

Comunque fuori
Domani mi lavo (nell'acqua).




sett.97, Andrea
picture by lazzaro in the balcon

giovedì, febbraio 23, 2006

Nessuna missione

"...UNA MISSIONE è UNA COSA STUPIDA.

io non ho nessuna missione.

nessun uomo ha una missione.

ed è un sollievo enorme scoprire di essere liberi,
di non avere un missione".

tomas milan kundera



Ma avete presente anche "un senso" del dott. Vasco R.?

mercoledì, febbraio 22, 2006

"Arriverà Primaverà" ripartirà


rieccoci Cinni, al quanto prima la rassegna cinematografica d'autore
ripartirà al Centro Sociale il Parco di via E.A.Poe,4, traversa di via della Pietra, Borgo Panigale,BO.

Volevo sottoporre alla vostra attenzione alcuni titoli ke pensavamo di proiettare da fine Marzo fino a quando vogliamo, tutti i lunedì della settimana, inizio ore 21.15

E' una lista lunga, per cui si terrà conto anche delle vostre preferenze ed eventuali suggerimenti:

gli incredibili
gli spietati
roger and me
train de vie
l'odio
sogni d'oro
rassegna di cortometraggi
todo modo
solaris
wide angle (documentario sul Berlusca)
io sono un autarchico
bullet ballet
idioti
le onde del destino
oltre il giardino
farheneit 451
garage olimpo
viaggio a khandar
rosetta
riso amaro
america oggi
underground
gatto nero, gatto bianco
quando eravamo re
shrek2
prima della rivoluzione
l'eccidio di pzza della loggia e il mistero dell'italicus
la casa dalle finestre che ridono
taxi driver
easy rider
magdalene
signore degli anelli3
the day after tomorrow
la cena dei cretini
il fuggiasco
segreti di stato
togheter
w zapatero
reperto raiot
il vangelo secondo s.precario


picture from brian di nazareth al parco

martedì, febbraio 21, 2006

CLAP YOUR HANDS SAY YEAH


Concertone stasera all'Estragon di Bologna,
arriva una band newyorkese, rivelatasi tramite internet,
mettendo sul web i loro brani composti e registrati autonomamente.

La loro musica è ispirata da gruppi quali Velvet Underground, Modern Lovers e Pavement.

Spontaneo è il loro approccio al panorama indie-rock, dai toni cupi e melanconici
dando vita ad un suono personale ed elettrico.
Comunque con stì americani si passa da toni aggressivi e ruggenti
a canzoni più melodiche o a brani altamente ballabili e ritmati,
il tutto condito da arrangiamenti semplici e scanzonati.
Ispirano, eh?

Poi vi dirò..

da "I dolori del giovane Paz"


D.Luttazzi:
"Non bisogna temere il proprio punto di vista,
anche quando può sembrare sgradevole o cinico,
perchè un punto di vista è sempre una verità.
La verità porta con sè la contraddizione
e la contraddizione è sempre sgradevole".

però si può mostrare la verità della contraddizione
e la contraddizione della verità,
lo si può fare...

Jacopo Fo, riferendosi ad Andrea P.:
"Andrea non capì che la vita può essere migliorata
a partire dalle piccole cose,
lui era per i grandi passi.......

Non aveva il senso del reale e andava avanti così,
tanto il fisico glielo permetteva.
Viveva senza voler rendersi conto che la realtà è così:
le cose le paghi.Voleva tutto e subito".

era forte, onesto, protettivo..
si divertiva moltissimo a vedere le reazioni altrui,
ma non voleva che gli altri giungessero fino a lui...

lunedì, febbraio 20, 2006

Il vento, di sera


poesia ispirata dal titolo del film omonimo di A.Adriatico
(vedi Teatri di vita)





Il Vento, di sera
ti toglie il respiro

Lungo la via cammini
ma fatichi di più

In periferia poi ti si
infila ovunque....
a Bologna, il vento
fa male un po' a tutti
meno grandi e vecchi
quelli con la sciarpetta a casa
quelli con solo la bertocca
quelli senza l'ultimo bottone.

Sì, come quelli che vivono nell'attico
e non ne sanno godere
guardare e stare, senza osservare

Il Vento di sera ti spakka le ginokkia
ma per fortuna esistono chirurghi
che ti riparano le ossa



testo: andrea febb.06
picture by amy 01-london


domenica, febbraio 19, 2006

Auguri Ceclipe!


Ebbene sì, Ceclipe è stato kastrato e da oggi non avrà più quell'impulso tremendo ke è la Fotta.
A pensarci bene è la Fotta che ci fotte, a noi esseri umani: se non riusciamo ad "assumerla",
poi potrebbero scattare Guerre e guere, globali o intestinali.
oppure, vedi Clinton e Monica, ce ne inventiamo pure, così, tanto per sviare il "discorso"...

Comunque la mascotte del Parko è un Toro e stà già in formissima,
nella sua pace dei sensi.
E tu, come stai?
In "guera" ehhh??!!
o no?

giovedì, febbraio 16, 2006

a Christian : Lode al Moccio




Moccio io ti rimir
quando dalla narice
ti vedo penzolar
E non ti incazzar
se mi vien voglia
di smoccolar (mi).


edita nel lontano '88, ma ancora
di imbarazzante attualità

mercoledì, febbraio 15, 2006

Excstasy (Bo Derek black!)

Premessa:
Questa poesia vuole anche spiegare gli aspetti ed effetti della tua prima pasticca;
naturalmente se ne sconsiglia l'uso ai depressi o a chiunque abbia anche solo dei problemini in testa, nel cuore, nello stomaco.
Ed è solo la prima volta che vale, dopo sei solo un drogato....

Tanto bene

e tanto amore

tanta pace

e buon sentimento

tanti viaggi

e tanto parlare

tanto vicini

e tanto lontani

tanta carezze

e tanto amore

tanto sognare

e tanto volare

tanto chiedere

e tanto avere

tanto avere

e tanto ricevere

tante persone

e tanti amici

tanto guardare

e tanto baciare

tanto giocare

e tanto dimenticare

tanto venire

e tanto andare

tanto riposare

e tanto calore

Nessun dolore o risentimento

Nessuna gelosia o ipocrisia

Tanta pace e amore

Tanta acqua e sigarette

Tanta leggerezza e tante luci

Tanta energia e tanto sudare

Tanta voglia e tanta potenza

Tanti splifts e tante parole

Tante labbra e tanti capelli

Tanta pelle e tante mani

Tanto salire e tanto fumo

Tanti corpi e tanta gente

Tante visioni e tanto bruciare

Tanto leccare

Tanto stringere e danzare

Tanti bambini

Tanto cercare e tanto aspettare

Tanto camminare e girare

Passare e salutare

Perdersi e ritovarsi

Incontrarsi ed Amarsi

17/12/00

martedì, febbraio 14, 2006

Ottonello





Ho avuto la sfortuna di frequentarlo,
c'è qualcuno di voi che ci è mai passato,
o nemmeno sa di che si tratta?
Avete presente un T.S.O.?
Le foto sono mie,
le persone altre,
con la loro storia
ed i loro tormenti,
tutti diversi,
tutti condivisi nello stesso posto di merda.

S.Valentino con Pazienza





Buon S.Valentino anche a te vecchio Paz, di cui in molti ci siamo innamorati!

lunedì, febbraio 13, 2006

Amoresudato


La musica freme
il cuore tiene
il polmone accumola
lo stomaco accusa

"Everyone can play guitar"
Vincent Gallo teached, ma
all'alba fiorisce
al tramonto fallisce

"God save the Queen"
e noi siamo proprio qui
a farci frustare e bestemmiare
calpestare ed esibirci

Come birilli veniamo tirati sù
da quel non so ché
che forse è amore
o forse sudore,
sì, sudore è



Andrea
10/2

rememberin' LONDON





Londra ladrona
Londa ubriacona
Londra borghese e barbona
Londra mondiale e abitudinaria
Londra che macina soldi e uomini
Londra oppurtinista
Londra la puttana

Qui ci sonodonne di tutte le razze
Indiane e giamaicane
Lituane e messicane
Spagnole e brasiliane
Tedesche ed australiane

Belle e suadenti
quando ti sorridono
ti mostrano i denti






picture:Amy
text: Andrea,2001

domenica, febbraio 12, 2006

Domenica di sole


Oggi è una bellissima giornata di sole,
sembra sia arrivata la primavera,
ma abbiate pazienza, ragazi e cinni in lettura,
quella con la P maiuscola 'a dà venì....
tenete pronte le bandiere,

ci si vedrà tutti in piazza a saltellare di gioia.
perchè Allora sì che sarà Primavera
e tutti i folletti magici saranno con noi,
e vedremo un gran bel cielo stellato
e speranze più illuminate, niente più cartelloni del cazzo in giro
a prenderci in rigiro.

Allora sì Ke sarà Primavera...

sabato, febbraio 11, 2006

Lazzaro è tornato


Come erano le nuvole
quando tu eri piccola?

Ci guardavi?

Sono diverse ora
riesci a vederle?

O vivi in quei condomini
dove ne hanno costruiti
poi di fronte?

Che bello poterle ammirare
al'alba o al tramonto

Sono le stesse sai,
ma non per tutti.

Ci sono balconi e balconi.
Tu in quale vivi?

Io ho solo un balco-disco
e me le devo immaginare,
ma quando sono fuori....
quanto belle sono?

10/2

venerdì, febbraio 10, 2006

Aforisma di Massimo Zanardi



Perchè la gente non
nonon si fa gli stra
cazzacci suoi...?









Camping Calenella, Gargano, 1981

giovedì, febbraio 09, 2006

Amore estivo


Anima candida
voglia tenera
di rara amicizia

Nuota leggera
gioisci bagnata
nel dolce mare
azzurro d'amore

Passione d'agosto
calda emozione
di un viaggio senza romorso

Che vuoi saper di me?
Cosa conosci di te?
Tempesta la mente
la sete di sapere
chi stai baciando

Mano nella mano
non sappiamo chi siamo

Vicini respiriamo
desiderio di vita
indipendente da chi
non ci vede così

Lascia la mente
libera le tue carezze

Cancella amarezze

Credimi
voglio il tuo affetto

Credimi
ho paura che dimentichi
la notte
la luna
le mani

Baciami perchè domani
saremo già lontani




31/8

I DOLORI DEL GIOVANE PAZ!


E' il titolo di un intressante libro, che agli amanti di Andrea Pazienza non può sfuggire.
A cura di R.Farina, raccoglie contributi alla biografia negata del fumettaro-pittore-poeta
di cui sopra.

sapevate che abitava proprio qui vicino a noi, sopra al bar Cirenaica, di fianco al cinema (ex) Continental?

martedì, febbraio 07, 2006

Altra poesiuola





TEMPO

Ora è tempo
mai cancello
il calco fumoso
del secondo passato

Tempo Tempo
Tempo per me

Salto salto
salto nel Tempo

Giro giro
giro sull'orlo

Sangue sangue
sangue che pompa

Idee pensieri
dolori nella testa

Basta avanza
la notte che danza

Lotta Reagisci
Il giorno Ruggisci

Verde rosso
la vita si accende

Occhi bocca
la pelle che scotta

Corri Salta
la Vita ti sazia!


13/9 Lazandreino

Francobollo Strage di Bologna alla Stazione






L'anno passato ricorreva il 25° anniversario.....

Volevo solo ricordare che i cinni del ParKo, sono partiti proprio sul Trentasette,
vedi link sulla destra per maggiori informazioni

In edicola


Volevo segnalare nell'ultimo numero uscito di "Internazionale"
l'articolo di un giornalista tedesco dal titolo : SILVIO NON
CI LASCIARE.
Naturalmente trattasi di presa in giro, il perchè lo potete trovare anche sul link
da noi predisposto per voi.

Cinno MRKT

lunedì, febbraio 06, 2006

AVANTI con la Poesia amatoriale!


Foglie verdi
dove state volando?

Qual è stato il vento
che vi ha portato via?

Foglie verdi
non è il momento...

Tornare indietro.... ?
e con che coraggio?

foglie verdi
state ingiallendo
acqua e vento
vi stanno appassendo

foglie verdi
siete in ritardo
la voglia di vivere
vi sta aspettando

foglie verdi
state allerta
che la vostra bugia
è già stata scoperta.

Foglie verdi non lo siete più
cercate almeno
di non fare viaggi strani

La meta è sempre quella
sia in cielo
che sui rami




Andrea L.
An-Creta

sabato, febbraio 04, 2006

fame buia


le notti che mi sveglio
a tentoni non mi sbaglio

il percorso illuminato
dall'abitudine indicato

la porta che si apre
tutt'intorno tace

freddo vento bianco
di goderne non mi stanco

frutti esotici ed ortaggi
culinari miraggi

la pancia mi riempio

torno a letto
più contento

31/8

venerdì, febbraio 03, 2006

IL SOGNO TRIONFERA'


SPARTIAMOCI I SOLDI DEL MONDO.

Ricominciamo.
Tutti a non fare quasi un cazzo.
Tutta l'economia basata sul viaggio e sul turismo.

Solo coltivazioni biologiche ed in cooperative.
Abolizione delle monarchie e degli eserciti.
Messa al bando delle armi.

Prezzo politico per vodka e birra.
Concerti gratuiti.
Apertura di coffeshop e casini.

Abolizione della monogamia.
Scuole gratuite.
Un anno pagato di studio all'estero.
Obbligo della laurea, anche se breve.

Per un nuovo comunismo del popolo e dei freakketoni,
aderisci anche tu al sogno che trionfa.

Invia i tuoi dati e la tua disponibilità alla segreteria di partito.

SI ACCETTANO CONTANTI.


Fimato La Trippa

Uragano

Uragano sei arrivato
niente mi hai lasciato

Sale sulle labbra
alcool che mi ebbra

Polvere negli occhi
fuoco sui miei sogni

Niente di perfetto
solo nel mio letto

Alba assassina
quella domenica mattina
tu te n'eri andata..

Vetro sotto i piedi
velluto nelle unghie
piaga nella mente

Vai a fare in culo
come te tante altre.


3 /9

giovedì, febbraio 02, 2006

lasciatemi sognare


lasciatemi sognare
frega un cazzo sapere
della vita un viaggio
in vagoni scomodi e stretti

lasciatemi un sogno
vi darò in pegno
gli anni adulti
passati a parlare
di pugni nei denti

lasciatemi qui
non mi voglio fermare
in stazioni deserte
lontane da chi
in qualche porto
mi sta aspettando.

Lazzaro 94

Stop ai films largo alla Poesia

Per ragioni di salute, si è dovuta interrompere la rasssegna "arriverà Primavera",
vediamo allora se apprezzerete le mie poesie.